Marcinelle, il ricordo

Marcinelle, il ricordo

Il disastro di Marcinelle avvenne la mattina dell’8 agosto 1956 nella miniera di carbone Bois du Cazier di Marcinelle, in Belgio. Si trattò di un incendio causato dalla combustione di olio ad alta pressione innescata da una scintilla elettrica. L’incendio, sviluppandosi inizialmente nel condotto d’entrata d’aria principale, riempì di fumo tutto l’impianto sotterraneo, provocando la morte di 262 persone delle 275 presenti, di cui 136 immigrati italiani. L’incidente è il terzo per numero di vittime tra gli immigrati italiani all’estero dopo i disastri di Monongah e di Dawson. Il sito Bois du Cazier, oramai dismesso, fa parte dei patrimoni storici dell’ UNESCO.

Una tragedia che oggi è stata commemorata:

 “Importante commemorare la tragedia di Marcinelle in cui, l’8 agosto 19526, morirono 262 minatori, di cui 136 italiani, per ricordare chi non c’è più e mantenerne vivo il ricordo per monito futuro, affinchè questi tragici fatti non succedano mai più” – così l’On.Simone Billi, unico eletto nella Circoscrizione estero-Europa e capogruppo della Lega in Commissione Esteri, oggi presente a Marcinelle assieme al Ministro degli Esteri e Vice-Premier, Antonio Tajani.

Redazione

La Voce di Ginevra è un web magazine di cultura, attualità e informazione e punto di riferimento per tutta la comunità italiana che vive nel Cantone di Ginevra.

Related Posts

Come costruire una mente: istruzioni per l’uso

Come costruire una mente: istruzioni per l’uso

Benvenuta GlobalAI Association!

Benvenuta GlobalAI Association!

La Voce compie due anni

La Voce compie due anni

Steve Guerdat & Martin Fuchs: due cavalieri svizzeri nel Top 10 mondiale

Steve Guerdat & Martin Fuchs: due cavalieri svizzeri nel Top 10 mondiale

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *