Corsi di francese del Comites: un successo da ripetere

Corsi di francese del Comites: un successo da ripetere

Molte sono le richieste di chi, appena arrivato a Ginevra, cerca dei corsi di francese per imparare la lingua. I cittadini italiani, neo-residenti in città, hanno una possibilità facile e alla portata di tutti: i corsi del Comites di Ginevra.

Nei mesi di maggio e giugno 2021, il Comites di Ginevra ha organizzato due corsi di francese per principianti (livelli A1 e A2). Su 37 domande, ne sono state accettate poco meno di 20, poiché i posti nei due corsi erano soggetti alle restrizioni dovute alla pandemia.

I corsi, gratuiti e in presenza, si sono svolti presso la sede della Società Dante Alighieri di Ginevra, ed erano rivolti ai cittadini italiani residenti nel Cantone di Ginevra, da poco arrivati in città, che necessitavano di apprendere i rudimenti della lingua di Molière.

I corsi di francese del Comites Ginevra sono gratuiti

Il docente, l’italo-svizzero Giovanni Errichelli, ha strutturato i corsi in modo che gli studenti potessero apprendere un vocabolario minimo per l’utilizzo quotidiano, i modi di dire più conosciuti, nonché la grammatica di base. I corsi, della durata di circa due ore a settimana per due mesi, includevano anche esercizi pratici di conversazione.

Alla fine, gli studenti che hanno frequentato almeno i due terzi delle lezioni, hanno ricevuto un attestato di partecipazione.

Il successo è stato enorme. Il presidente del Comites di Ginevra, Oreste Foppiani, vista la grande domanda, spera di potere offrire un altro corso in autunno.

Da sempre la richiesta dei corsi di francese è molto alta, non solo da parte dei nuovi residenti italiani ma anche da chi, vivendo in città già da un po’, non riesce a trovare il tempo per migliorare il proprio francese.

Samantha Gatto

Samantha Gatto, nata a Ginevra il 23 aprile 1985, dopo aver trascorso i primi dieci anni in Svizzera, ha voluto proseguire i suoi studi artistici tra Milano e Roma, dove ha ottenuto il suo diploma in Storia dell’Arte con specializzazione in Beni Culturali. Nel 2009, torna a Ginevra per lavoro e sceglie di intraprendere una carriera in ambito amministrativo. Parallelamente, mantiene un forte legame con Roma, continuando a coltivare la sua passione organizzando mostre sull’arte contemporanea e allo stesso tempo si cimenta in ambito giornalistico con la pubblicazione di diversi articoli su testate locali.

Related Posts

Il Museo dell’Ordine di Malta

Il Museo dell’Ordine di Malta

Italia – Svizzera: come calcolare le tasse

Italia – Svizzera: come calcolare le tasse

Moda e design italiani: l’evento a Ginevra

Moda e design italiani: l’evento a Ginevra

I Com.It.Es e le elezioni a Ginevra

I Com.It.Es e le elezioni a Ginevra

Articoli recenti