Smootalia: musica italiana d’autore

Smootalia: musica italiana d’autore

Pino Daniele, Lucio Battisti, Paolo Conte, Gino Paoli e ancora Alex Britti, Fabio Concato e Mina. La musica italiana d’autore in Svizzera si chiama Smootalia. Il gruppo, fondato quattro anni fa, propone arrangiamenti blues e funk.

“Siamo tre italiani, due svizzeri e un batterista della Costa D’Avorio – spiega Vincenzo Pallotta, chitarrista del gruppo – . La band ama esibirsi nei festival. I locali al chiuso non fanno per noi. Amiamo tutti la musica e partecipiamo a questo progetto per pura passione. Abbiamo già un elenco di esibizioni d aqui ad ottobre.

Oltre alla chitarra di Pallotta ci sono Gérard Zhilman sassofonista, Raphaël Pattusch, pianista, Daniela Petrosemolo, voce, Papis le Roi, batteria e Michele Pellegrino al basso.

“Il progetto artistico Smootalia nasce dalla passione – spiega Pallotta. Di recente abbiamo realizzato il nostro primo Ep che contiene quattro canzoni: Domenica Bestiale, L’importante è finire, Via con me e Estate.”

“Il nostro repertorio – spiega Pallotta – è in continua crescita e comprende classici come Via con me di Paolo Conte, capolavori degli anni ’70 e ’80 di autori come Pino Daniele, Lucio Battisti, Fabio Concato, Mina, Bruno Martino. Proponiamo anche brani di cantautori italiani contemporanei e musica strumentale con improvvisazione jazz. Il nostro cocktail musicale si adatterebbe a eventi rilassanti con un tocco di funk, reggae e bossa nova”.

Questa domenica 29 maggio, il gruppo Smootalia suonerà al festival in programma nel quartiere di Jonction a Ginevra e poi al grande appuntamento musicale organizzato da Radio Swiss Italia per il prossimo due luglio.

Paola Proietti

Romana, classe ’77, giornalista professionista dal 2008, ha lavorato per radio, televisione, web e anche la vecchia carta stampata. Conduttrice, redattrice, speaker, ghost-writer, ha avuto esperienze anche come addetto stampa e organizzatrice di eventi. Dal 2014 è reporter freelance e videomaker. Adora il giornalismo d’inchiesta, tanto che nel 2005 ha vinto il premio ILARIA ALPI per aver portato alla luce un giro di doping in una società di ciclismo giovanile. Da sette anni vive in Svizzera, dove opera principalmente come giornalista e video maker per testate web. E’ mamma di due bambine e organizza eventi culturali con il Gruppo genitori Ginevra.

Related Posts

Patrimonio contro ideologia ambientalista: cui prodest?

Patrimonio contro ideologia ambientalista: cui prodest?

Romana Petrini, la Cina e i piccoli Tom e Meihua

Romana Petrini, la Cina e i piccoli Tom e Meihua

Il grande festival italiano a Ginevra

Il grande festival italiano a Ginevra

Tra Genava e Ginevra

Tra Genava e Ginevra

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli recenti